Passione, testimonianza e competenza

Il team di Ad Limina Petri è un concentrato di esperienze diverse e straordinarie. C’è chi ha percorso la maggior parte delle antiche Vie di pellegrinaggio a piedi, chi ha attraversato l’Europa e la Terra Santa in bicicletta, chi ha organizzato reti di volontari, chi si è dedicato all’accoglienza, chi ha studiato e chi ha semplicemente messo un piede dinanzi all’altro. Sacerdoti o laici, ha poca importanza: ciascun membro del team è in grado di creare valore.

Grazie al supporto dell’Ufficio nazionale di Pastorale del Tempo Libero, Turismo e Sport della Conferenza Episcopale Italiana, Ad Limina Petri è oggi una rete di hospitali, di singoli volontari, di associazioni che promuovono cammini e pellegrinaggi, in una stretta relazione con il mondo ecclesiastico e con le realtà che operano al servizio delle persone che giungono al soglio di Pietro e presso i maggiori Santuari della cristianità, da Gerusalemme a Santiago.

Consiglio direttivo Ad Limina Petri

GAIA MARTINA FERRARA
GAIA MARTINA FERRARAPresidente
Ha percorso migliaia di chilometri lungo le antiche vie di fede in bicicletta e oggi garantisce assistenza tecnica a chi sviluppa e promuove itinerari di mobilità dolce.
Entra in contatto!
DON DOMENICO POETA
DON DOMENICO POETAVicepresidente
Don Domenico è un parroco della Diocesi di Siena, appassionato di Via Francigena, di accoglienza ai pellegrini e della ricchezza spirituale che il pellegrinaggio verso Roma sa offrire.
Entra in contatto!
MONICA VALERI
MONICA VALERISegreteria
Monica si occupa di cammini e di turismo professionalmente, all’interno delle istituzioni, che con il suo lavoro contribuisce a riconoscere e garantire l’anima del pellegrinaggio.
Entra in contatto!

Ai lavori del Consiglio direttivo partecipano anche i Consiglieri:
– Andrea Maria Antonini,
– Federico Massimo Ceschin (delegato alla comunicazione),
– don Remo Giardini,
– Giancarlo Guerrini,
– Yari Gullotta (tesoriere),
– Oreste Polito (delegato ai Pellegrinaggi),
– don Raimondo Sinibaldi.

Per Ad Limina Petri, elemento fondamentale è la formazione, che assume un’importanza strategica: una formazione ecclesiologica, estetico-teologica e pastorale, oltre che tecnica e gestionale, capace di offrire a tutti gli operatori della filiera una opportuna consapevolezza dei doni inestimabili della bellezza e una adeguata capacità di accogliere il pellegrino, il viandante e il turista.

Alla bellezza infatti ci si educa. Perché il viaggio del pellegrino e del turista – e persino del semplice curioso – possa diventare un viaggio interiore, un incontro con il mistero dell’esistenza nel segno della fede, è necessario che vi siano persone capaci di aprire loro lo sguardo.

Entra nella rete